Vincere partendo dallo svantaggio di essere minoranza

09 Ott 2018

Le minoranze hanno uno svantaggio fondamentale. Urtano contro una diffusa inclinazione umana: seguire la corrente. Di fronte al punto di vista condiviso dalla maggioranza, soccombiamo a una scorciatoia mentale: «Se quasi tutti la pensano così, avranno ragione». E se abbiamo un'idea diversa ci guardiamo bene dall'esprimerla. Preferiamo minimizzare le nostre divergenze, nel desiderio di appartenere al gruppo o nel timore di essere ridicolizzati, quando non addirittura esclusi.

Morale: la forza del gruppo è immensa. Come possono affermarsi, quindi, le opinioni minoritarie? Grazie a un'importante facoltà: attirando la nostra attenzione. […] Quando suscitano il nostro interesse, infatti, ci accostiamo ai loro argomenti in modo privato, graduale, integrandole lentamente alla nostra riflessione, talvolta fino a cambiare parere. La nostra inversione di rotta è in questo caso inconsapevole, differita ed espressa in privato.

Gli psicologi distinguono questo tipo di influenza latente da quella manifesta, dove il cambiamento è cosciente, immediato e pubblico. Chi attraversa sulle strisce pedonali perché ha visto un vigile obbedisce a un'influenza manifesta. Ma non appena la costrizione viene meno riappare il vecchio atteggiamento: non c'è stata nessuna riflessione intorno al problema.

L'influenza esercitata dalla maggioranza è spesso di questo tipo. L'influenza latente è più profonda, duratura e generalizzabile. Il pedone potrebbe anche attraversare sulle strisce non per paura del vigile, ma perché ha preso coscienza del rischio grazie alle politiche di prevenzione.

Attenzione però a non confondere la perseveranza con l'ostinazione. Se la minoranza difende il proprio punto di vista senza considerare gli argomenti altrui rischia di mostrarsi rigida, dogmatica e persino minacciosa. […] Per conquistare il potere, le minoranze devono soddisfare un'ultima condizione: l'unità. La divisione è un lusso che solo le maggioranze possono permettersi, e per questo molti partiti si sfaldano appena arrivati al potere.


(Francisco Comiran e Laurent Bégue, Effetto Mandela, Mente e cervello 10/2016)

Immagini