Shop
Home >Shop > Post-pandemia, un nuovo paesaggio cognitivo Webinar
Facebook
Whatsapp
Telegram
Twitter
Google Plus
Post-pandemia, un nuovo paesaggio cognitivo
Webinar
0
INDICE

1) Una premessa: il paesaggio cognitivo. Quanti paesaggi cognitivi e quante  cognizioni? Tanti quanti sono i vettori della cognizione: sensori; non sensori. Il signor X / la signora Y sono convinti ambientalisti e hanno votato contro il nucleare, continuano a smascherare le malefatte nucleari. Si ritengono del tutto estranei al suo uso. Ma fanno le lastre, la tac, ecc. che richiedono materiale radioattivo, con animo tranquillo. Il loro comportamento: ambientalmente rilevante, perché contribuiscono all’inquinamento nucleare; ambientalmente non significativo, perché non si rendono conto di contribuire a questo inquinamento.

2) Paesaggi cognitivi.
a) La grande storia fatta dalle epidemie e dalle pandemie.
b) L’universalismo antropologico e politico delle pandemie e le sue ambiguità.
c) Vaccini & altre rivoluzioni biomediche.
d) Cambiamenti di costume e di linguaggio.
e) Letteratura e arte.

3) Il nostro paesaggio cognitivo socio-politico-economico e la riprogrammazione.
Facciamo un test: 
1.Il tuo paesaggio cognitivo rispetto alla pandemia.
2.L’evento più notevole che hai vissuto in questo tempo?
3.Quale è il comportamento che hai dovuto alterare? Non ti interessa di mantenerlo o intendi mantenerlo? Perché?
4.Supponi di pianificare una «Next Generation» per te.
5.La tua considerazione filosofica.
Note
Codice: Web
Prodotto : disponibile