Shop
Home >Shop > Una dantesca condivisione nel lager di Auschiwitz
Facebook
Whatsapp
Telegram
Twitter
Google Plus
Una dantesca condivisione nel lager di Auschiwitz
0
Una pagina emozionante in "Se questo è un uomo" di Primo Levi. Un improvviso e liberatorio irrompere della sua umana dimensione civile e culturale di persona in una condivisione con un compagno di prigionia. Pikolo e Primo: la corvée dà loro l'opportunità di un'ora di cammino insieme attraverso le baracche del campo di concentramento. E allora ...

Frequentando Dante nei nostri incontri abbiamo incrociato questo ricordo commovente di Primo Levi durante la sua detenzione nel lager di Auschwitz, che suggerisce quanto importante sia per lo sviluppo personale l'apprendimento dell'arte di scorgere la bellezza e il senso di vita che essa può inoculare anche laddove e quando si è immersi in una realtà trista e dolorsa.

Anzi, quanto la bellezza possa sostenere nella resilienza e nella pratica della vita.

L'audio-video che qui allego è frutto dello stare insieme del Gruppo dei Giovedì Dantesti, ed è perciò un suo dono.
 
Note
Codice: Video
Prodotto : disponibile